articoli

Conoscere per partecipare

È il titolo di una serie di incontri trasmessi online che hanno lo scopo di approfondire le forme e gli strumenti della partecipazione e della rappresentanza degli italiani all’estero. Il primo di questi incontri sarà domenica 13 settembre alle 21. Si potrà seguire su Facebook a questo link: https://www.facebook.com/events/655850225328760/

Ne parliamo in maniera più approfondita con una delle promotrici, Maria Chiara Prodi.

Maria Chiara che cosa sono questi incontri?
“Un anno e mezzo fa il CGIE ha organizzato il “Seminario di Palermo”, che ha coinvolto e formato 115 giovani italiani selezionati dai Comites e dalle Consulte Regionali per l’emigrazione. La rete nata allora ha continuato a riunirsi e confrontarsi, ma ora sentiamo il bisogno di allargare al massimo la base della partecipazione giovanile e condividere formazione continua e riflessione con quanti lo vorranno. Per questo abbiamo immaginato un appuntamento fisso ogni seconda domenica del mese, per permettere la condivisione di messaggi importanti sull’attualità istituzionale e associativa, per abbordare un tema alla volta sia dal punto di vista “tecnico” che attraverso le esperienze di persone che sentono l’urgenza della trasmissione alle nuove generazioni. E poi chiaramente restando in ascolto delle domande e cercando di dare delle risposte.”

Chi li organizza?
“E’ organizzato dalla Commissione VII del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero in continuità con il lavoro svolto al Seminario di Palermo e con il contributo attivo dei delegati. Molti di loro sono già eletti nei Comites, altri hanno affiancato gli eletti con comitati giovanili, o organizzando associazioni esterne. Testimoniano già ora di mille modi diversi di essere protagonisti della rappresentanza degli italiani all’estero.”

Come si svolgeranno?
“Gli incontri saranno diffusi live dalla nostra pagina Facebook del Seminario di Palermo (facebook.com/seminaio.palermo). La commissione VII che presiedo, i delegati e gli ospiti saranno dentro a uno “Zoom” per assicurare un minimo di regia agli incontri, ma chiunque potrà partecipare commentando e ponendo domande attraverso il live Facebook. Se i primi incontri sono già definiti, gli appuntamenti del 2021 dipenderanno dalle domande dei partecipanti e soprattutto dal calendario elettorale. Infatti ad un certo punto la teoria finirà, e sarà compito di tutti noi coinvolgere i territori e assicurare una vera ed effettiva partecipazione.”