La storia di Oakhill, l’Ambasciata italiana a Stoccolma

Pubblicato il Pubblicato in articoli

Al numero 174 di Djurgårdsvägen, sull’isola di Kungliga Djurgården (giardino zoologico reale) vi è un palazzo, “Oakhill”, risalente al 1910, realizzato dall’architetto Ferdinando Boberg.
Facciamo ora un passo indietro nella storia, precisamente nel 1828, dove oggi si erge l´ambasciata italiana (chiamata all’epoca “Colle del russo”, “Ryssbacken”), l´architetto Fredrik Blom vi costruì una delle sue case smontabili, richiesta dall’ammiraglio britannico Sir Thomas Baaker, sposato con Sofia Augusta Ruuth, figlia del Ministro delle Finanze e Governatore Generale della Pomerania, il Conte Erik Ruuth.